Marta La Ferla

Leggi anche:

Leggi altri articoli di Marta La Ferla »

John Landis loda Wonder Woman, si dice “annoiato” dall’Universo Cinematografico Marvel

Il leggendario regista di Blues Brothers Animal House preferisce la freschezza del film di Patty Jenkins a quelli dei Marvel Studios, che giudica stantii e ripetitivi.

John Landis è conosciuto per le sue opinioni franche e dirette e per avere davvero pochi peli sulla lingua. In una lunga intervista con la testata irlandese Entertainment.ie ha espresso le sue preferenze in fatto di cinecomic, cominciando proprio da quello attualmente nelle sale, Wonder Woman:

“Penso sia un buon film. Lei [Gal Gadot] mi è piaciuta molto, è stata fantastica, molto bella. È stata davvero convincente. Sono rimasto molto impressionato dalla ragazza… dalla donna!”

Per Landis, il successo del film non è solo merito della storia guidata da un personaggio femminile:

“Una delle ragioni per cui Wonder Woman sta avendo così tanto successo con la critica è che non distrugge città! Anche la roba da supereroi è su un piano molto umano, e stiamo parlando di dei! Non vediamo grattacieli crollare!”

Secondo Landis, è proprio la distruzione di massa il più grande problema dell’Universo Cinematografico Marvel, del quale non è affatto entusiasta:

“Sinceramente…sono annoiato a morte dall’Universo Marvel in questo momento. Tutti i loro film tendono ad essere intercambiabili, vedi sempre queste distruzioni di massa di città ed enormi stramberie fatte al computer fino al punto in cui potresti mettere un pezzo di un film Marvel in qualsiasi altro dei loro film e nessuno noterebbe la differenza. Sono fatti molto bene, ma sono sempre la stessa cosa. Ma, non so, la gente va a vederli.”

Non è tutto negativo, comunque, il regista ha dei “buoni presentimenti” riguardo a Black Panther e racconta un divertente aneddoto che riguarda il dietro le quinte:

“Durante le riprese, il cast ha organizzato un grande party a tema “Il principe cerca moglie” [il film del 1988 con Eddie Murphy diretto da Landis]!”

Attualmente, oltre a dedicarsi alla regia televisiva, Landis sta producendo il remake del suo film Un lupo mannaro americano a Londra, che sarà diretto dal figlio Max Landis.

Fonte: CBR.com