Guai in casa Warner dopo il risultato tiepido di Justice League al botteghino?

Diverse fonti interne all’azienda hanno riferito a Variety che la Warner Bros. sarebbe pronta a un deciso cambio di rotta sui film targati Dc dopo la delusione di Justice League al box-office.

Secondo le fonti di Variety, il produttore Jon Berg starebbe per lasciare il posto di capo della divisione della produzione dei film Dc, diventando produttore associato degli studios assieme a Roy Lee, produttore di The Lego Movie It.

Il Presidente della Warner Bros. Toby Emmerich ha confermato la notizia:

Jon mi ha accennato alla cosa circa sei mesi fa, e ha chiarito che il suo obbiettivo era quello di diventare un produttore per gli studios. Ho incontrato Jon per la prima volta quando, come produttore, ha portato Elf alla New Line, e quel film rimane uno dei migliori titoli in catalogo. Siamo entusiasti che Jon lavori assieme a Roy e la loro compagnia sarà una valida fonte di film per la Warner Bros. e la New Line.

Adesso ci si aspetta che la Warner nomini un nuovo supervisore alla produzione dei film Dc. Geoff Johns dovrebbe rimanere a capo della divisione creativa, quindi gli studios starebbero cercando una nuova persona per il ruolo.

Le fonti, inoltre, dicono che Emmerich stia considerando l’idea di integrare totalmente i film Dc nella divisione principale degli studios, al contrario di quanto fa la Marvel – che è di proprietà della Disney e ha la propria divisione per i film – ma analogamente ad altri studios produttori di cinecomic come la Sony e la Fox.

Questo cambio di rotta dovrebbe essere ufficializzato a Gennaio.

Il motivo principale sembra essere la performance deludente, a detta dei capi di Time Warner, di Justice League al botteghino: con un budget pari a 300 milioni di dollari, dopo tre settimane nelle sale ne ha guadagnati 570 in tutto il mondo. Il primo Avengers, invece, guadagnò 1 miliardo e mezzo.

Nonostante questo, la Warner quest’anno hanno sfornato diversi successi – Wonder Woman, Dunkirk e It, che hanno “tamponato” il flop di Justice League.

Berg e Johns sono stati largamente coinvolti nella realizzazione del film, che non è stata per nulla semplice: una prima versione, diretta da Zack Snyder, aveva messo in allarme i capi degli studios per i suoi toni troppo dark. Questa era stata la maggiore critica negativa mossa a Snyder anche per i suoi due precedenti film Dc, Batman v Superman L’uomo d’acciaio. Dopo aver abbandonato la regia del film a seguito di una tragedia familiare, gli studios lo hanno sostituito con Joss Whedon – inizialmente chiamato solo per aggiungere un po’ di “leggerezza” ai dialoghi – ma che ha finito per dirigerlo e rigirare diverse scene. Il film ha ricevuto reazioni contrastanti da critica e pubblico, e sebbene non sia stato stroncato quasi unanimamente come Batman v Superman, le recensioni sono state per lo più negative.

Mentre il futuro di Snyder è ancora incerto (compare fra i produttori di prossimi film dell’Universo Dc compresi Aquaman e Wonder Woman 2 ma sembra poco probabile che dirigerà altri film per gli studios), Whedon è ancora il regista designato per Batgirl.

Molto più incerto, invece, sembra il futuro di Ben Affleck: secondo gli ultimi report, l’attore comparirà ancora una volta nei panni di Batman nel film Flash ma non nel proprio stand-alone diretto da Matt Reeves.

Di una cosa la Warner Bros., però, sembra farsi forte: Justice League ha introdotto nuovi personaggi che potranno far diventare successi i film dedicati a loro; Aquaman con Jason Momoa sarà il prossimo a uscire, seguito da Flash con Ezra Miller e Wonder Woman 2 con Gal Gadot, mentre la New Line sta lavorando a un film su Shazam con Zachary Levi protagonista.

Insomma, nonostante i continui problemi, gli studios non sembrano intenzionati a mollare la loro “rincorsa” ai film Marvel.

Fonte: Variety

Justice League

2017
Di: Zack Snyder
Con: Ben Affleck, Henry Cavill, Gal Gadot, Ezra Miller, Jason Momoa, Ray Fisher

Alimentato dalla sua rinnovata fiducia nell’umanità e ispirato dal gesto d’altruismo di Superman, Bruce Wayne chiede aiuto alla sua ritrovata alleata Diana Prince, per affrontare un nemico ancora più temibile. Insieme, Batman e Wonder Woman si mettono subito al lavoro per trovare e assemblare una squadra di metaumani pronti a fronteggiare questa nuova minaccia. Ma nonostante la formazione di questa alleanza di eroi senza precedenti, Batman, Wonder Woman, Aquaman, Cyborg e Flash, potrebbe essere già troppo tardi per salvare il pianeta da un attacco di proporzioni catastrofiche.